Intermediazione rifiuti

INTERMEDIARIO DEI RIFIUTI

La gestione dei rifiuti è uno degli aspetti fondamentali e complessi per la corretta gestione di un ciclo produttivo e quindi funzione importante per la buona gestione di qualsiasi attività di produzione, anche di servizi.

Le normative vigenti in materia di gestione dei rifiuti sono sempre più elaborate per garantire la tracciabilità degli stessi, soprattutto se pericolosi e di natura industriale.

Per contrastare gli effetti dannosi dei rifiuti sulla salute umana e il loro impatto ambientale, sono state elaborate complesse e regolamentate procedure per la gestione dei rifiuti che prendono in considerazione tutte le fasi dalla produzione, raccolta, trasporto e trattamento, riutilizzo o riciclo. L’Unione Europea ha indicato in specifici Regolamenti e Direttive i principi per la corretta gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi

Per le aziende diviene quindi fondamentale essere supportato da un intermediario che garantisca la corretta intermediazione rifiuti.

Cos’è un intermediario rifiuti? È una figura di raccordo la cui funzione è garantire che il produttore trovi una collocazione del rifiuto nel migliore dei modi secondo la normativa vigente.

Il produttore, quindi, affida la gestione dello smaltimento del rifiuto e anche del trasporto a un intermediario che si occuperà della sua raccolta, dell’espletamento di tutte le pratiche e procedure di trasporto e smaltimento previste dalla normativa vigente specifica per quella particolare categoria di rifiuto, identificando tutte le apposite strutture specifiche per lo smaltimento o detenzione fisica del rifiuto.

È sempre l’intermediario che si occuperà della certificazione della corretta procedura di smaltimento, sollevando quindi i produttori di rifiuti (le aziende di tutti i tipi) dalla conoscenza del complesso ambito dello smaltimento rifiuti, gestione rifiuti, trasporto rifiuti, soprattutto nel caso di rifiuti pericolosi o speciali.